Nuovi codici della tecnopolitica nella società in Rete – Euronomade

di Alberto Manconi

Pubblichiamo la prima parte del testo scritto da Alberto Manconi per l’antologia sui Big Data curata da Daniele Gambetta, Datacrazia. Questo testo introduce una sezione finale del libro, Strategie dei corpi-macchina, curata dallo stesso Manconi, nel quale si fa riferimento al testo Reti di terza generazione per la democrazia del XXI secolo: l’esperienza di ‘Decidim’ a Barcellona, tradotto in italiano su DinamoPress.

Prendere parola come traduzione

In merito alle novità che attraversano i movimenti sociali e la politica nell’era dei big data, credo che in Spagna – e particolarmente a Barcellona – si siano espresse alcune tra le più interessanti esperienze di ricerca e attivismo a livello europeo, se non addirittura globale. Per questa ragione, ho deciso di tradurre due scritti che sono stati per me significativi nella comprensione di tale contesto. Nel territorio spagnolo – che più avanti chiameremo “laboratorio” – si è espressa negli ultimi anni una notevole e dinamica attività di organizzazione sociale e politica, il cui punto chiave sono certamente le manifestazioni di quel 15 Maggio 2011 da cui prende il nome l’intero movimento di occupazione delle piazze dei mesi successivi, 15-M (conosciuto come “movimento degli indignados” in Italia). La preparazione e l’organizzazione di quelle manifestazioni, così come gli sviluppi successivi dei movimenti e delle forze politiche in qualche modo connesse con quelli eventi, registrano un chiaro vincolo con l’utilizzo strategico delle nuove tecnologie.

Continua su Euronomade